Equos Mondo Trotto 14 – Ampia Mede Sm, reginetta italiana in Francia

giovedì 2 Febbraio 2023
1 minuto di lettura

L’edizione numero 102 del Prix d’Amerique, campionato del mondo dei trottatori da un milione di euro, sui 2700 metri di Vincennes, si è chiusa domenica 29 gennaio con il successo del francese Hooker Berry, guidato da Jean-Michel Bazire. Al secondo posto Ampia Mede Sm, prima italiana a piazzarsi nella prestigiosa corsa che si disputa dal 1920.
Filippo Brusa e il collega di Trotto & Turf Ettore Barbetta celebrano l’impresa nella quattordicesima puntata di Equos Mondo Trotto, parlando con Raffale D’Alessandro, proprietario della cavalla insieme al fratello Vincenzo e alla Scuderia Se.Fin. e primo allenatore della figlia di Ganymede e Polimpia Slide Sm, che oggi ha 7 anni e viene seguita da Fabrice Souloy.
L’ospite, in collegamento dal suo quartier generale, racconta la storia di Ampia Mede Sm, partendo da lontano, spiega la decisione di trasferirla in Francia, «l’unico posto dove è possibile fare ippica più che bene» e confida il suo obiettivo: «La nostra cavalla ha corso poco, è stata sempre rispettata e quest’anno farà cinque o sei corse prima di disputare, nel 2024, l’Amerique per puntare alla vittoria».
Dopo aver ricordato il suo altro cavallo del cuore – Ribelle Op – D’Alessandro dice la sua sull’ippica italiana: «All’ippodromo di Vincennes ho incontrato il ministro dell’Agricoltura Lollobrigida e gli ho detto: “È qui l’ippica che vogliamo anche in Italia”. Da noi manca la moneta e gli ippodromi non danno nulla».

FB in breve

Filippo Brusa, giornalista professionista, autore e conduttore televisivo, promuove iniziative editoriali legate all’ambito culturale, sportivo ed enogastronomico, applica il giornalismo come strumento per comprendere il mondo e lotta contro ogni censura, contro l’ipocrisia del politically correct, contro il mostro soffocante del luogo comune e contro la sopraffazione del «pensiero unico».

Seguimi

Archivi

Risali

Non perderti